LE 5 LEGGI FONDAMENTALI DEL DIMAGRIMENTO

LE 5 LEGGI UNIVERSALI DEL DIMAGRIMENTO

 

Le funzioni attuali del nostro corpo, anche le più particolari, sono state indispensabili per l’evoluzione della specie.

I nostri antenati nella loro storia evolutiva si sono trovati ad affrontare momenti di scarsità di cibo, alternati da momenti di abbondanza di cibo.

La funzione del corpo che permette l’accumulo dell’energia in eccesso tramite grasso ci ha permesso di sopravvivere ad affrontare tutti questi difficili momenti e ad arrivare al punto in cui siamo ora.

Le funzioni preistoriche del corpo umano sono ancora intatte e dettano il funzionamento attuale di certi funzioni fisiche.

Ad esempio quando siamo in deficit calorico (mangiamo meno calorie di quelle che bruciamo) il corpo brucia i grassi e rallenta il metabolismo per risparmiare energia.

Se il tuo deficit calorico è troppo elevato, oppure se stai in deficit per troppo tempo puoi creare dei reali danni al tuo metabolismo.

E’ proprio in questi momenti che il corpo in modo completamente automatico brucia i tessuti muscolari, che in quel momento compromettono la sopravvivenza dell’individuo in quanto consumano più energia del necessario.

Il problema delle diete estreme, ovvero quelle che ti promettono di perdere tanto peso in poco tempo, è che spesso si generano i seguenti problemi:

  • Una forte perdita di muscoli
  • Riduzione del testosterone con il cortisolo (ormone dello stress) che sale alle stelle
  • Livelli di energia bassissimi accompagnati spesso da nervosismo e/o depressione

Come si concludono tutte le diete estreme?

Riprendi a mangiare normalmente e a causa del metabolismo bassissimo dovuto ad una perdita massiccia di tessuto muscolare che si traduce SEMPRE in:

Riprendi tutti i chili che hai perso con gli interessi, detto anche effetto yoyo

Vediamo ora le leggi universali del dimagrimento e più avanti vedremo come affrontare con successo una dieta dimagrante senza rischiare di riprendere tutti i chili persi.

 

Legge Fondamentale del Dimagrimento #1: Deficit calorico prima di tutto

La perdita di peso si può ricondurre ad una semplice formula matematica ovvero energia accumulata meno energia bruciata.

Dimagrimento = energia accumulata (cibo) – energia bruciata (metabolismo BMR e attività fisica)

Se il risultato a questa operazione matematica è negativo sicuramente perdi peso.

Contrariamente a quello che si dice in giro non importa quello che mangi.

Il Dottor Mark Haub che pesava all’epoca circa 120 kg ha deciso di fare un esperimento, riducendo il suo apporto calorico di 500 calorie al giorno rispetto al suo metabolismo.

Risultato?

In meno di 2 mesi ha perso più di 15 kg e la sua dieta era composta da shaker di proteine, e biscotti di vario genere.

Successivamente sempre con questo principio è riuscito ad arrivare al peso di 80 chili.

Hai letto bene ha perso ben 40 chili mangiando biscotti!!!!

Scommetto che metteresti la firma per avere una dieta a base di biscotti e cioccolata 🙂 ahaha

Ovviamente non ti consiglio di eseguire una dieta come la sua ma questo è per evidenziare che il dimagrimento è veramente SOLO un discorso di numeri che vengono calcolati in calorie.

Il deficit calorico rappresenta il PILASTRO base della piramide della nutrizione come puoi vedere nella seguente immagine.

Se manca il deficit calorico tutti gli altri elementi della piramide diventano automaticamente NULLI e perdono di valore.

 

Legge Fondamentale del Dimagrimento #2: Bilancia i Macro nutrienti in base al tuo obiettivo

Coma hai capito se vuoi perdere peso ti basta solo prestare attenzione al bilancio energetico.

Ma se vuoi creare un corpo di qualità devi imparare a bilanciare e ad ottimizzare i macro nutrienti che sono:

  1. Proteine
  2. Carboidrati
  3. Grassi

Dovrai quindi mantenere un deficit calorico che venga accompagnato dalla adeguata quantità di proteine e carboidrati per permettere ai muscoli di essere riparati, e da un’adeguata quantità di grassi “buoni” per permettere al corpo di bilanciare il livello di ormoni e altre funzioni vitali.

Il bilanciamento dei macro dipende dal tuo obiettivo e verrà approfondito nel dettaglio nei capitoli successivi.

Si tratta di un sottile equilibrio che imparerai a gestire in modo completamente autonomo dopo la lettura del libro e con un po’ di esperienza.

Sicuramente ti sembrerà complicato ma andando avanti con la lettura scoprirai che non è così.

 

Legge Fondamentale del Dimagrimento #3: Usa una frequenza dei pasti personalizzata in base ai tuoi impegni

Tutti dicono che è necessario mangiare almeno 6 volte al giorno per perdere peso, oppure che non devi mangiare tanto alla sera sennò ingrassi.

Le ricerche scientifiche che ho preso in considerazione hanno dimostrato che non vi è alcuna differenza nella suddivisione dell’alimentazione in 2 o 6 pasti.

Il risultato è esattamente identico.

Detto questo ti consiglio di suddividere i pasti in modo che siano più comodi possibili per te.

Se riesci a mangiare solo 3 volte al giorno perchè hai numerosi impegni lavorativi semplicemente suddividi le calorie per questi 3 pasti.

Viceversa se ti trovi bene a mangiare 6 volte al giorno suddividi le calorie in 6 mini pasti giornalieri.

Io personalmente preferisco mangiare poco ma spesso per evitare la sensazione tipo “pancia vuota” ma tu sentiti libero di fare come ti è più comodo in base ai tuoi impegni giornalieri e lavorativi.

 

Legge Fondamentale del Dimagrimento #4: Usa gli esercizi per accelerare il dimagrimento e preservare la massa muscolare

Puoi tranquillamente perdere peso senza fare nessun tipo di esercizio, ma se vuoi avere maggiori benefici ti consiglio di aggiungere un buon allenamento e degli esercizi mirati.

A differenza di quello che si crede se aggiungi l’allenamento con i pesi al tuo piano di dimagrimento proteggerai i tuoi muscoli e aumenterai il tuo metabolismo aumentando ancora i risultati.

Anche aggiungendo un adeguato allenamento cardio (meglio se ad alta intensità hiit) aumenterai il consumo calorico e avrai più risultati.

Secondo la mia esperienza mantenere un deficit calorico per dimagrire senza fare allenamento con i pesi per proteggere la massa muscolare è un grave errore.

Infatti l’allenamento con i pesi è il miglior strumento che hai a disposizione per mantenere e far crescere la tua massa muscolare.

Se non fai questo avrai una piccola riduzione della massa muscolare che non è né bello esteticamente ne salutare.

Inoltre se vuoi scendere sotto il 10% di massa grassa quasi sicuramente dovrai integrare anche un po’ di allenamento cardio.

Fortunatamente molto meno di quello che pensi.

 

Legge Fondamentale del Dimagrimento #5: Adatta la tua alimentazione e crea delle abitudini alimentari che si adattino perfettamente al tuo stile di vita.

Un gesto qualsiasi necessita di molti giorni di pratica per diventare un abitudine.

Ti faccio un esempio semplice…

Sicuramente ora ti lavi i denti in modo naturale e senza nemmeno accorgerti perché è un gesto abitudinario che fai tutti i giorni.

Ma se ti ricordi all’inizio quando eravamo piccoli non era poi così automatico.

La ripetizione è una delle principali chiavi che assicurano il successo di un qualsiasi piano alimentare.

Ricordati giorno dopo giorno di registrare quello che mangi nel tuo diario alimentare, ricordati di allenarti.

Col tempo diventerà un’abitudine e sarà tutto molto più semplice.

 

 

DONA 5 €

DONA 10 €

DONA 20 €

VAI ALL’INDICE

CAPITOLO SUCCESSIVO

Annunci

Un pensiero riguardo “LE 5 LEGGI FONDAMENTALI DEL DIMAGRIMENTO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...