LE 3 LEGGI FONDAMENTALI DEL BODYBUILDING

bodybuilder-bodybuilding_600x420_37316

LE 3 LEGGI FONDAMENTALI DEL BODYBUILDING

Le leggi del BodyBuilding sono come le leggi della fisica.

INSOSTITUIBILI E FONDAMENTALI.

Esistono da tantissimi anni, e costituiscono i pilastri che stanno alla base della crescita muscolare.

Se conosci le leggi e impari a rispettarle dentro e fuori dalla palestra i tuoi muscoli cresceranno in modo progressivo e inesorabile.

Non importa se la tua genetica è “buona” o “cattiva” perché i risultati arriveranno velocemente e saranno inesorabili te lo assicuro.

Questi principi possono essere trovati in tutti i principali trattati di BodyBuilding che avrai modo di vedere nell’ultimo capitolo riservato alla bibliografia e risorse utili.

Queste 3 leggi possono essere applicate fin da subito in modo semplice e definiscono la differenza tra il successo e il fallimento nel mondo del BodyBuilding.

Queste leggi sono puramente pratiche e di facile esecuzione.

Seguile e potrai vedere subito i risultati.

 

Legge Fondamentale del BodyBulding #1: Carichi progressivi, carichi progressivi e carichi progressivi

Come hai potuto capire il bruciore che “senti” nei muscoli non è sinonimo di crescita muscolare.

Anche un “pompaggio” estremo del muscolo derivato dall’esecuzione di 10000 ripetizioni non è sinonimo di crescita muscolare.

Ma quindi qual è il principale attivatore della crescita muscolare?

La risposta è semplicemente la tensione che viene generata da un carico muscolare progressivo.

In parole semplici significa aumentare progressivamente la tensione dei tessuti muscolari.

E l’unico modo per ottenere questo è quello di aumentare i carichi che sollevi in modo progressivo e inesorabile.

Prova a pensare alle antiche statue greche o romane, quelle in cui il soggetto è spesso un uomo super muscoloso e definito.

Come facevano oltre 1000 anni fa ad avere questi fisici?

Andando a studiare la storia si evidenzia che si allenavano duramente con i pesi e aumentavano progressivamente i carichi per diventare sempre e sempre più forti.

La forza gli serviva per prevalere nei combattimenti e la massa muscolare cresceva di conseguenza.

Sicuramente 1000 anni fa non si allenavano con tecniche più sofisticate come drop set, super set o serie giganti o altre castronerie di questo tipo.

Non voglio dire che queste tecniche non funzionano ma solo che i soliti sistemi “old style” a parere mio sono sempre i migliori.

Oltre che da esperienza personali questo concetto è supportato da numerose ricerche scientifiche.

Ricordati che non esistono i risultati facili, né per quanto riguarda i soldi ne per la massa muscolare.

Una ricerca fatta in Arizona che unisce oltre 140 studi diversi ha dimostrato che il miglior range di ripetizioni necessarie per la crescita della forza e contemporaneamente della massa muscolare è quello compreso tra 4 e 6 reps, che corrispondono circa all’80/85% del massimale.

Sintetizzando il tutto si è evidenziato che il miglior modo per costruire muscoli è quello di concentrarsi su pesi elevati e aumentare progressivamente il peso allenamento dopo allenamento, mantenendo il numero di ripetizioni tra le 4 e le 6 per ogni serie.

Queste ricerche sono di tantissimi anni fa, e ricordo di averle lette anche in uno dei primi libri relativi all’allenamento in palestra. che ho letto all’inizio della mia carriera nel mondo del fitness.

Ovviamente mi sembrava un approccio troppo semplice e approssimativo che non ho minimamente preso in considerazione, e ho preferito concentrarmi sugli allenamenti sponsorizzati dai tantissimi super atleti dopati che ci sono in circolazione con 10000 ripetizioni di ogni tipo.

Non potevo fare una cavolata più colossale di quella…

Risultato? Ho buttato via tanti anni di allenamento quando avevo le risposte esattamente davanti al mio naso.

Ti consiglio di dimenticare completamente tutte le serie particolari  come drop set, super set ecc, e concentrarti su qualcosa che funziona veramente… ovvero l’allenamento a carico progressivo!

 

Legge Fondamentale del BodyBulding #2: Il riposo è importante come l’allenamento

Uno dei problemi più comuni nelle palestre è che si pensa che per far crescere i muscoli dobbiamo bombardarli con centinaia di serie ad ogni allenamento.

Ovviamente il tutto condito da 6 allenamenti a settimana di minimo 2 ore ciascuno.

Purtroppo per gli atleti natural è esattamente il contrario.

E minor serie equivale a maggiori risultati.

L’obiettivo principale dell’allenamento coi pesi è quello di creare una serie di microfratture nei tessuti muscolari, che una volta rigenerate determinano la crescita muscolare.

Questo principio prende il nome di Supercompensazione ed è lo stesso principio che abbiamo visto nei capitoli precedenti.

Purtroppo la maggior parte delle persone (io compreso all’inizio) o allena i muscoli troppo poco (o meglio con troppa poca intensità) non generando le fratture necessarie ai tessuti, oppure allena troppo i muscoli letteralmente distruggendo tutto.

Altri allenano lo stesso gruppo muscolare troppe volte alla settimana.

Altri allenano i muscoli troppo poco spesso.

Ci sono tanti problemi che analizzeremo dentro questo manuale.

Gli studi hanno dimostrato che sono necessari dai 5 ai 7 giorni per riparare un muscolo danneggiato dall’allenamento.

Ovviamente il tempo di recupero totale dipende dall’intensità, dal tipo di allenamento ma anche dalle capacità rigenerative del tuo corpo che sono diverse da persona a persona.

Con gli allenamenti a carico progressivo di questo manuale per riparare completamente il tessuto muscolare saranno necessari mediamente da 4 a 6 giorni.

 

Legge Fondamentale del BodyBulding #3: Se ti alleni come Schwarzenegger e mangi come un canarino diventi un canarino

Puoi allenarti correttamente e concederti il giusto tempo di riposo per riparare i tessuti ma se non mangi in modo adeguato i tuoi muscoli non cresceranno.

Stessa cosa se vuoi eliminare il grasso in eccesso.

Non puoi pretendere di perdere neanche 1 etto di grasso se non impari una strategia alimentare efficace ti ti permetta di raggiungere quel risultato, nemmeno se ti alleni 1000 ore alla settimana in palestra o fai 50 maratone.

Una dieta ottimale in realtà non è così complicata come puoi pensare, ma devi sapere come coordinare al meglio tutti gli elementi necessari ad ottimizzare i risultati.

Qualsiasi risultato è NULLO senza un’adeguata alimentazione.

Lo ripeterò forse 100 volte durante il libro ma è un concetto che deve entrare bene in testa…

L’alimentazione determina l’80% dei risultati.

Quanti carboidrati dovresti mangiare?

E quante proteine?

E quanti grassi?

Devo contare le calorie?

Se si quante calorie dovrei mangiare ogni giorno e perché?

Sono tutte buone domande che approfondiremo nei prossimi capitoli di questo libro.

 

 

DONA 5 €

DONA 10 €

DONA 20 €

VAI ALL’INDICE

CAPITOLO SUCCESSIVO

Annunci

4 pensieri riguardo “LE 3 LEGGI FONDAMENTALI DEL BODYBUILDING

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...